RIFONDAZIONE: A QUESTO PUNTO SIAMO CERTI CHE AD ERBA SI È TRATTATO DI “AFASCISMO” IL CHE RENDE IL TUTTO ANCORA PIÙ GRAVE

In merito ai gravi fatti di Erba (CO), dove l’amministrazione comunale di destra ha concesso l’utilizzo della biblioteca All’Associazione NOVUM COMUM notoriamente legata a gruppi di estrema destra, dopo una presa di posizione pubblica a mezzo stampa (quì il nostro comunicato) abbiamo deciso di scrivere una lettera ufficiale – via posta elettronica certificata – al Sindaco Mauro Caprani ed a tutta la Giunta per chiedere loro conto dell’accaduto. Lettera alla quale non abbiamo mai avuto risposta nonostante fosse stata regolarmente protocollata al Comune attraverso il codice: 0038478 del 05/10/2022 alle 12:51:47

Ci rammarica ed allo stesso tempo ci indigna sapere che uomini e donne delle Istituzione che, al momento della propria elezione hanno giurato sulla Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza, prima concedano spazi ad associazioni legate ad organizzazioni in totale antitesi con i valori di quella stessa Costituzione sulla quale hanno giurato e poi, quando con il beneficio del dubbio qualcuno fa loro notare la gravità dell’accaduto, non ritengano nemmeno necessario rispondere alla lettera ricevuta.

Stando così le cose è evidente che non si è trattato di un errore ma di una scelta di “afascismo” che non è ammissibile da parte di chi ricopre incarichi istituzionali.

Continueremo a vigilare e a denunciare con forza gravi violazioni della Democrazia come di fatto è stata quella accaduta ad Erba, fatti come questo che non possono e non devono verificarsi.

11/10/2022

Fabrizio Baggisegretario regionale Lombardia

Pierluigi Tavecchiosegretario provinciale Como

Partito della Rifondazione Comunista / Sinistra Europea