AGGRESSIONE SQUADRISTA IN PIAZZALE GORINI A MILANO. RESPONSABILE IL CLIMA DI TOLLERANZA VERSO I FASCISTI.

La scorsa notte un ragazzo è stato aggredito da un gruppo di fascisti di Forza Nuova in piazzale Gorini a Milano. La sua colpa? Aver chiesto informazioni sui manifesti che stava affiggendo un gruppo di persone.

La conseguenza: un pestaggio in piena regola. Il giovane, che ha sporto denuncia, ha riportato contusioni e la scheggiatura di un dente, secondo quanto si apprende dalla stampa. “Abbiamo visto di nuovo in azione una squadraccia – dichiara Matteo Prencipe segretario provinciale di Rifondazione Comunista – solo pochi giorni fa è stato concesso il suolo pubblico per celebrare la nascita del fascismo. Serve una mobilitazione generale e determinata per frenare questa pericolosa deriva anche in vista della imminente campagna elettorale ”. Questo è il risultato della tolleranza verso gruppi che dovrebbero essere messi fuorilegge e non ammessi alla vita politica di un paese democratico. 
Al ragazzo esprimiamo tutta la solidarietà della federazione di Milano di Rifondazione Comunista.

Partito della Rifondazione comunista – Sinistra europea, federazione di Milano – 29/03/2019

https://milano.corriere.it/19_marzo_29/aggredito-militanti-forza-nuova-che-attaccano-manifesti-77101afc-5251-11e9-95de-b93fcff37bd3.shtml?fbclid=IwAR0OypBxH5BiHbVEaq-jNesyDscwFvPZMI0-81N9DCwgUTZCUlU_gyRl2Ek