RIFONDAZIONE: NESSUNO SPAZIO VENGA CONCESSO AI GRUPPI NEOFASCISTI, NÉ PRIVATO NÉ TANTOMENO PUBBLICO. TUTTE E TUTTI A GAGGIANO

RIFONDAZIONE: NESSUNO SPAZIO VENGA CONCESSO AI GRUPPI NEOFASCISTI, NÉ PRIVATO NÉ TANTOMENO PUBBLICO. TUTTE E TUTTI A GAGGIANO

Lo sdoganamento e la normalizzazione della presenza sul territorio di gruppi neofascisti a cui vengono concessi, nel nome di una distorta visione della libertà di espressione, luoghi che spesso, fatto ancor più grave, sono di proprietà pubblica (e quindi della cittadinanza) per la costruzione di sedi ed agibilità politica di piazza è giunta ad un livello che va ben oltre lo stato di pericolosità per la tenuta democratica del Paese.

In Lombardia questo accade in maniera particolare al punto che alcuni esponenti dell’estrema destra ricoprono ruoli addirittura istituzionali, incarichi ottenuti attraverso le candidature nelle file della Lega e più in generale del centro desta.

A Gaggiano (MI) domenica 05 settembre verrà inaugurata una nuova sede dell’organizzazione neofascista Lealtà Azione; gruppo che da anni si contraddistingue per aggressioni e relative condanne dei suoi militanti e dirigenti e che non ha mai nascosto le sue simpatie, espresse in diverse occasioni attraverso la collaterale associazione denominata Memento, verso gli squadristi degli anni venti e di chi combatté nella Repubblica sociale italiana, con manifestazioni al sacrario fatto erigere da Benito Mussolini nel 1925 al Cimitero Monumentale e al Campo Dieci al Cimitero Maggiore di Milano, dove sono raccolte le spoglie di diversi gerarchi, tra gli altri di Alessandro Pavolini, comandante delle Brigate Nere, come dei torturatori della Banda Kock e di alcuni tra i fucilatori, il 10 agosto 1944, dei quindici martiri di piazzale Loreto.

Per tutte queste ragioni come Partito della Rifondazione Comunista della Lombardia abbiamo aderito alla Petizione Popolare indirizzata al Sindaco di Gaggiano Sergio Perfetti, al Questore di Milano Dottor Giuseppe Petronzi ed al Prefetto di Milano Dottor Renato Saccone per chiedere con forza il ripristino della Democrazia e dei valori della Costituzione Repubblicana nata dalla Resistenza attraverso l’immediata chiusura di questo ennesimo covo nero.

Sempre per tutte queste ragioni aderiamo ed invitiamo tutte e tutti alla massima partecipazione al presidio indetto dal Comitato Milano Sud Ovest Antifascista che si terrà a Gaggiano (MI) domenica 05 settembre dalle 16:30 in Piazza Daccò – per ribadire il nostro NO all’apertura della sede di Lealtà Azione.

Nessuno spazio ne agibilità politica vengano concessi a chi si rifà ai disvalori del più oscuro ventennio della storia del nostro Paese.

Si applichino le leggi e vengano immediatamente messe al bando tutte le organizzazioni neofasciste e neonaziste.

Il fascismo non è un’opinione, è un crimine contro l’umanità.

Ci vediamo domenica, tutte e tutti a Gaggiano!

Milano, 30/08/2021

Fabrizio Baggi, segretario regionale Partito della Rifondazione Comunista / Sinistra Europea – Lombardia