STRISCIONE MUSSOLINI – FERRERO (LA SINISTRA) : «ENNESIMO AFFRONTO FASCISTA A POCHE ORE DAL 25 APRILE. COSA STA FACENDO IL MINISTRO DELL’INTERNO CONTRO L’APOLOGIA DEL FASCISMO?»

COMUNICATO STAMPA

STRISCIONE MUSSOLINI – FERRERO (LA SINISTRA) : «ENNESIMO AFFRONTO FASCISTA A POCHE ORE DAL 25 APRILE. COSA STA FACENDO IL MINISTRO DELL’INTERNO CONTRO L’APOLOGIA DEL FASCISMO?».

Paolo Ferrero, vicepresidente del Partito della Sinistra Europea e candidato alle europee nella circoscrizione Nord Ovest per la lista La Sinistra,dichiara: 


« Lo striscione inneggiante a Benito Mussolini, srotolato da un gruppo di neofascisti oggi a Milano, a meno di 24 ore dalle celebrazioni del 25 aprile, è emblematico dello sdoganamento del fascismo che il governo ha portato ormai all’estremo. Gli individui che compiono gesti del genere si sentono protetti e liberi di agire come meglio credono, anche in una città Medaglia d’oro alla Resistenza come è Milano. Ormai sono centinaia gli episodi come questo e ci chiediamo cosa stia facendo il Ministro dell’Interno anziché far applicare le leggi in materia di reato di apologia del fascismo. Invito tutte le antifasciste e gli antifascisti e coloro i quali credono nei valori della libertà e della Costituzione nate dalla Resistenza a dare una risposta decisa a questi vili gesti, partecipando in massa alla manifestazione nazionale di domani, 25 aprile.

Il fascismo non è un’opinione come le altre, il fascismo è un crimine».

Milano, 24/04/2019