RIFONDAZIONE COMUNISTA CONTRO LO SMEMBRAMENTO DEL PAESE FUORI L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA DALLA LEGGE DI BILANCIO

RIFONDAZIONE COMUNISTA CONTRO LO SMEMBRAMENTO DEL PAESE FUORI L’AUTONOMIA DIFFERENZIATA DALLA LEGGE DI BILANCIO

Rifondazione Comunista partecipa al presidio di martedì 21 dicembre, a partire dalle ore 14.00 a Roma in Piazza santi Apostoli a difesa dell’unità e indivisibilità della Repubblica e contro l’inserimento dell’autonomia differenziata nella Legge di Bilancio, un testo privo di contenuto con cui si impedisce la discussione parlamentare e il dibattito nel Paese.
L’autonomia differenziata aumenta le differenze sociali e territoriali, a danni delle fasce più povere e dei diritti fondamentali della persona, dalla sanità all’istruzione, ai diritti del lavoro.
Fuori il regionalismo differenziato dalla Legge di Bilancio, si rispetti l’articolo 5 della Costituzione e i principi di uguaglianza e di equità sociale.

Maurizio Acerbo, Segretario nazionale

Tonia Guerra, Resp. Autonomia regionale differenziata e Mezzogiorno

Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

NB: A questo link è possibile sottoscrivere la petizione: NO ALL’ATTUAZIONE DEL “REGIONALISMO DIFFERENZIATO” IN LOMBARDIA