RIFONDAZIONE: MARIANO COMENSE (CO) BASTA CEMENTO! NO ALLA TANGENZIALE!

RIFONDAZIONE: MARIANO COMENSE (CO) BASTA CEMENTO! NO ALLA TANGENZIALE!

A seguito della notizia uscita il 31 agosto sull’ipotesi di una galleria all’interno del progetto della nuova tangenzialina, ribadiamo ancora una volta e ancora più convinti il nostro no all’opera, perché l’aumento del traffico non si combatte costruendo strade.

Non serve costruire nuove strade, bisogna piuttosto trovare assolutamente soluzioni alternative all’automobile: pedibus, piste ciclabili più moderne, parcheggi per biciclette, incrementare e aiutare i negozi al dettaglio, incentivare l’uso del trasporto pubblico.

A Mariano Comense inoltre il problema del traffico è dato anche dai passaggi a livello, è possibile si debba rimanere fermi 20 minuti nell’attesa che passino i treni? È necessario investire su tecnologie (fotocellule, sensori, etc.) affinché le soste siano brevissime. La costruzione di gallerie, poi, deturpa il poco verde rimasto a in questo comune.

Mariano è popolosa ma non grande, e prima o poi il terreno finisce. Cosa vogliamo lasciare in eredità ai nostri figli? Un ponte sopra alle loro teste?Dato che la situazione lo permette, perché non fare un’assemblea pubblica e relativo referendum cittadino?

Mariano non può permettersi di perdere un solo centimetro di verde, e durante la pandemia i nostri boschi sono diventati una valvola di sfogo.

Giulio Russo, Segretario del Circolo Prc/SE Bassa Brianza A. Natta e membro della Segretaria provinciale Prc/SE Como.