Acerbo (Prc.Se): governo non faccia accordi sbagliati e chieda intervento BCE.

Acerbo (Prc.Se): governo non faccia accordi sbagliati e chieda intervento BCE.

Le notizie che arrivano dal confronto europeo sono pessime. Invitiamo il governo a non accettare accordi che penalizzerebbero il nostro paese e costringerebbero di nuovo a subire tagli e altre disastrose riforme. Non vorremmo che vengano contrabbandate come eurobond altre fregature. Di fronte a un’emergenza di queste proporzioni non si capisce perchè non si esiga che sia la BCE a intervenire come chiede l’appello della Sinistra Europea che come Rifondazione Comunista sosteniamo. Al contrario dei neoliberisti di centrosinistra e centrodestra che stanno facendo risorgere le peggiori divisioni nazionaliste noi della Sinistra Europea proponiamo un’uscita dalla crisi che non ricada sulle spalle dei lavoratori e delle classi popolari. E’ ora di finirla con il pensiero unico. La petizione che invitiamo a sottoscrivere è europea perchè è nell’interesse delle classi popolari di tutta Europa: https://www.openpetition.eu/petition/online/usiamo-il-denaro-della-bce-per-la-salute-e-non-per-la-finanza-petizione-internazionale   

Maurizio Acerbo, segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea