REFERENDUM: RIPARTIRE DAL 30. 36% DI NO PER DIFENDERE LA COSTITUZIONE E UNA GIUSTA RAPPRESENTANZA

REFERENDUM: RIPARTIRE DAL 30. 36% DI NO PER DIFENDERE LA COSTITUZIONE E UNA GIUSTA RAPPRESENTANZA Il risultato del referendum sul taglio dei parlamentari non ci parla solo di un colpo alla democrazia costituzionale, che non era riuscito a Gelli, Berlusconi e Renzi, ma del miracoloso risultato del No al 30,36%. Il fronte del No ha condotto una battaglia contro tutti … Leggi

Referendum: non c’erano riusciti Gelli, Berlusconi e Renzi. Ci hanno pensato Pd e M5S

Referendum: non c’erano riusciti Gelli, Berlusconi e Renzi. Ci hanno pensato Pd e M5S Non ci erano riusciti Gelli, Berlusconi e Renzi. Ci hanno pensato Di Maio e Zingaretti a dare l’ennesima mazzata alla democrazia costituzionale concretizzando un punto del programma della Lega fatto proprio dal M5S durante le trattative del governo Conte1. È solo l’ultima puntata delle “riforme” fallimentari … Leggi

Russo Spena: Votiamo no al referendum costituzionale del 29 marzo 2020.

Care compagne, cari compagni, come sapete, il 29 marzo voteremo NO nel referendum costituzionale avente ad oggetto la conferma o meno della legge costituzionale approvata dal Parlamento riguardante la riduzione (molto drastica) del numero dei parlamentari ( senza prevedere, tra l’altro, alcuna differenziazione di funzioni tra Camera e Senato ). Demagogia populista diffusa, soprattutto dal M5S a piene mani con … Leggi

REFERENDUM – FERRERO (PRC – SINISTRA EUROPEA): «SUBITO ALLE ELEZIONI CON LA SINISTRA UNITA IN ALTERNATIVA AL PD. LA LEGGE DI STABILITA’ AFFRONTI EMERGENZA POVERTA’ ISTITUENDO IL REDDITO MINIMO».

COMUNICATO  STAMPA REFERENDUM – FERRERO (PRC – SINISTRA EUROPEA): «SUBITO ALLE ELEZIONI CON LA SINISTRA UNITA IN ALTERNATIVA AL PD. LA LEGGE DI STABILITA’ AFFRONTI EMERGENZA POVERTA’ ISTITUENDO IL REDDITO MINIMO».   Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, dichiara: «La Costituzione nata dalla Resistenza è stata nuovamente scelta dal popolo italiano come la propria Costituzione, bocciando … Leggi

30 ragioni per dire NO!

1. Perché raccogliere le firme, se il referendum è stato già chiesto dai parlamentari? Non si può lasciare al Palazzo la scelta se votare su una vasta modifica della Costituzione, facendone un plebiscito Renzi sì-Renzi no. La richiesta dei cittadini corregge la torsione plebiscitaria, inaccettabile perché impedisce la discussione di merito su una modifica pessima e stravolgente, che va respinta … Leggi