PER UN CONGRESSO UNITARIO

PER UN CONGRESSO UNITARIO

L’ordine del giorno approvato all’unanimità ieri dal Cpn di Rifondazione Comunista del 19 e 20 giugno 2021.

Il Comitato Politico Nazionale propone alle compagne e ai compagni di Rifondazione Comunista di dar vita ad un Congresso unitario e ringrazia per il lavoro svolto le commissioni che hanno lavorato con questo spirito avviando il percorso.

Un congresso unitario rappresenterebbe in quanto tale un congresso straordinario considerata la nostra storia e consentirebbe una discussione più libera e non condizionata dalla logica delle mozioni contrapposte.

Un congresso unitario si fonda naturalmente sulla garanzia del pluralismo e del rispetto delle diverse sensibilità ma favorisce un confronto non blindato dalla cristallizzazione di posizioni.

Il congresso sarà straordinario se sarà caratterizzato dalla ricerca della sintesi unitaria e da un’autentica volontà rifondativa nell’affrontare i temi dell’organizzazione come nei concreti processi di formazione dei gruppi dirigenti valorizzando la democrazia di genere, l’esperienza e l’impegno (nel partito, nei sindacati, nei movimenti, nell’associazionismo), l’internità alle lotte, le competenze, le energie nuove che rappresentano i criteri più efficaci nel garantire il pluralismo del partito.