Direzione nazionale per rinvio congresso.

Direzione nazionale per rinvio congresso.

L’aumento dei contagi e le norme emanate per il contenimento della pandemia che proseguono con nuove restrizioni di settimana in settimana pongono una seria ipoteca sulla possibilità di tenere il nostro congresso entro i tempi indicati dal direzione direzione del 3 agosto. Risulta evidente che in questa situazione bisognerebbe tenere il congresso a tutti i livelli con modalità obbligatoriamente ed esclusivamente on line.Ritenendo che sia fondamentale garantire, dai livelli di circolo all’assise nazionale, la possibilità della partecipazione diretta in presenza la Direzione nazionale propone al CPN il rinvio del congresso al 2021, pur ritenendo comunque necessario proseguire nel lavoro delle commissioni congressuali e nel  da subito con tutti gli strumenti disponibili i compagni e le compagne del partito nel processo di elaborazione politica sui temi al centro del congresso, attivando anche interlocuzioni con le realtà sociali, politiche e culturali della sinistra e dei movimenti.L’allungamento del percorso consentirà di svolgere in un anno pieno di anniversari fondamentali per la storia delle comuniste e dei comunisti (150° della Comune di Parigi, centenario della nascita del Partito comunista d’Italia, trentennale della nascita del Prc, ventennale del G8 di Genova) una serie di iniziative di approfondimento che aiuteranno la nostra riflessione strategica e anche l’interlocuzione esterna.La Direzione nazionale convoca, come proposto dalla segreteria nazionale il Comitato politico nazionale, per il 21 e 22 novembre.

documento approvato all’unanimità, domenica 8 novembre 2020