BAGGI/CAPELLI (PRC-SE): IL TRIONFO DELL’IRRESPONSABILITÀ E DELL’ IPOCRISIA DÌ CONTE E DÌ FONTANA

BAGGI/CAPELLI (PRC-SE): IL TRIONFO DELL’IRRESPONSABILITÀ E DELL’ IPOCRISIA DÌ CONTE E DÌ FONTANA

Mentre la seconda ondata di Covid19 Infuria nel paese con un andamento esponenziale finalmente è appurato che il  controllo è sempre più difficile e la linea del crollo è sempre più vicina. Da maggio in poi vi era tempo per costruire una vera sanità pubblica, emendando i tagli e le degenerazioni privatistiche e aziendalistiche del neoliberismo, invece nulla è stato fatto  colpevolmente:Non è stato assunto tutto il personale medico e infermieristico necessario. 

1) Non è stato assunto tutto il personale medico e infermieristico necessario.

2) Di conseguenza le Usca sono meno di un terzo di quelle programmate dallo stesso Governo.

3) La medicina territoriale è abbandonata come prima, senza mezzi di protezione, senza vaccino influenzale nei tempi appropriati e nella quantità sufficiente.

4) Il programmato aumento dei reparti Covid intensivi e subintensivi è stato solo a parole e ora sono in affanno. (1500 caschi di subintensiva che non hanno chi li fa funzionare)

5) Non vengono fatti i tamponi a sufficienza (dovrebbero essere almeno 300 mila al giorno) e i soggetti pubblici che li eseguono gratuitamente sono così deboli numericamente da favorire la sanità privata a pagamento.

6) Mentre si è curato e si cura male il Covid 19 sono bloccate e arretrate tutte le altre cure, a partire da quelle oncologiche e cardiologica per cui molte volte il tempo è una questione di vita o di morte.

In conclusione si prepara una emergenza sanitaria  che può diventare emergenza umanitaria e sociale. 

Di fronte a questa cinica  preparazione il continuo rimandare alla responsabilità personale dei cittadini e delle cittadine che non vengono tutelati dalla sanità pubblica è una operazione ignobile  e ipocrita di scaricabarile. 

Commissariare la Sanità Lombarda

La salute non è una merce, la sanità non è una azienda. 

Milano, 19/10/2020

Fabrizio Baggi – segretario regionale Lombardia

Giovanna Capelli – responsabile regionale sanità Lombardia

Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea