Acerbo-Patta (PRC-SE): inseguite i padroni non i “runner”, lettera di Rifondazione ai prefetti.

Acerbo-Patta (PRC-SE): inseguite i padroni non i “runner”, lettera di Rifondazione ai prefetti.

Il problema sono i padroni non i runner come ci è stato raccontato in queste settimane. Invitiamo i prefetti a far inseguire i padroni almeno con la stessa solerzia con cui si controlla chi vuol fare jogging, passeggiare o portare a spasso il cane.
E’ vergognoso che decine di migliaia di imprese non essenziali stiano aggirando l’obbligo del fermo delle attività fregandosene altamente della salute dei propri dipendenti e dei sacrifici che l’intera comunità nazionale sta facendo per contenere il virus. Persino in provincia di Bergamo nonostante la strage in corso troppe imprese persistono in comportamenti socialmente irresponsabili.
Per questo come Rifondazione Comunista stiamo scrivendo ai prefetti di tutta Italia chiedendo che rendano immediatamente pubblici gli elenchi delle aziende attive, ovvero ricomprese nei codici ATECO del DPCM 25 marzo (“produzioni essenziali”) e soprattutto di quelle che hanno richiesto deroghe per riaprire. E soprattutto che Prefetti attivino Ispettorati del lavoro, sindaci, ASL, forze dell’ordine per controlli a tappeto per fermare le produzioni non essenziali.
L’elenco dei Codici ATECO prevede già maglie estremamente larghe,e inoltre il meccanismo delle deroghe, attraverso il silenzio assenso, sta consentendo riaperture ben oltre le produzioni essenziali. Se aziende chiedono la riattivazione aziendale per codici ATECO marginali rispetto alle produzioni principali, va ridotta proporzionalmente sia la presenza dei lavoratori, sia il numero di ore settimanali lavorate, in base al peso in azienda di quello specifico codice ATECO.
Se ai Prefetti chiediamo controlli al governo chiediamo di rendere più incisiva una norma che si è dimostrata troppo indulgente verso la prepotenza delle imprese.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale
Antonello Patta, responsabile nazionale lavoro
Partito della Rifondazione Comunista – #SinistraEuropea