La raccolta delle firme necessarie alla presentazione di Unione Popolare è, senza ombra di dubbi, stata un’impresa eccezionale a cui il nostro Partito ha risposto dimostrando, senza ombra di dubbio alcuno, la determinazione del suo corpo militante.

Una raccolta firme svolta nonostante la decisione totalmente antidemocratica che obbligava a tempi impensabili, poco più di dieci giorni e durante il mese di agosto con le città svuotate, (mai successo precedentemente della storia del nostro Paese) non era certamente un fatto con un risultato scontato, ma la determinazione delle compagne e dei compagni ha permesso non solo di raccogliere abbondantemente tutte le firme necessarie ma anche di essere ammessi come Unione Popolare in tutti i 10 collegi della Lombardia, sia per quanto riguarda la Camera dei Deputati e sia per quanto riguarda il Senato della Repubblica.

Anche in tutta la Lombardia quindi le cittadine e i cittadini che il 25 settembre intenderanno votare per la pace, per i diritti per tuttə, per il lavoro e contro il pensiero unico draghiano neoliberista, capitalista e guerrafondaio avranno la possibilità di farlo votando Unione Popolare.

Ringraziamo ancora una volta tutte e tutti coloro le e i quali con il proprio grande impegno hanno permesso questa evidente prima vittoria democratica ed ora lavoreremo sodo nel corso della campagna elettorale con l’obiettivo di superare la soglia e portare Unione Popolare in Parlamento.

Insieme possiamo!

Milano, 25 agosto 2022

Fabrizio Baggi, Segretario regionale del Partito della Rifondazione Comunista / Sinistra Europa – Lombardia