SERIATE (BG): BOCCIATE DALL’AMMINISTRAZIONE LEGHISTA/FORZISTA DUE MOZIONI PER UNA MAGGIORE EQUITÀ TRIBUTARIA.

#SERIATE (BG): BOCCIATE DALL’AMMINISTRAZIONE LEGHISTA/FORZISTA DUE MOZIONI PER UNA MAGGIORE EQUITÀ TRIBUTARIA

“Nel Consiglio Comunale del 16 dicembre erano in discussione due ordini del giorno presentati da “Sinistra per un’Altra Seriate” per introdurre una maggior equità tributaria. Il primo, seguendo l’esempio di altri comuni (vedi Dalmine e la discussione in atto nella citta’ di Bergamo), dava mandato alla Giunta di predisporre una proposta di aliquote, relative all’addizionale comunale Irpef, a scaglioni di reddito, prevedendo anche un aumento delle esenzioni per i redditi più bassi. L’o.d.g. prevedeva che tali scaglioni, che avrebbero dovuto sostituire l’attuale aliquota unica, entrassero in vigore a partire dall’anno 2021. La Giunta insomma, avrebbe avuto un anno di tempo per predisporre tale proposta e per portarla all’approvazione del Consiglio, magari dopo un percorso di coinvolgimento di tutti i gruppi consiliari. Ciò nel rispetto del principio di progressività dell’imposizione fiscale tributaria previsto dalla nostra Costituzione. Insomma, chi più ha più paga, chi meno ha meno paga.
Il secondo ordine del giorno, essendo Seriate comune ad “Alta tensione abitativa”, prevedeva una riduzione dell’Imu per i proprietari che locano case a “canone concordato” (legge 431/98), cioè a canone più basso rispetto a quello di mercato, al fine di favorire l’accesso all’abitazione per i ceti sociali più deboli.
L’o.d.g. prevedeva di finanziare tale riduzione, aumentando l’Imu a chi tiene immotivatamente sfitte le case, riducendo i contributi alle scuole private e gli incarichi a professionisti esterni.
Tutti e due gli ordini del giorno, che non avevano nulla di ideologico ma assolutamente praticabili come dimostrato dalle scelte di altri comuni, sono stati bocciati dalla maggioranza lega/centrodestra…
E poi qualcuno, anche dai banchi delle minoranze (vedi gruppo 24068) sostiene che non bisogna opporsi a questa Amministrazione Comunale…fieri di essere l’unica opposizione presente nel Consiglio Comunale di Seriate…orgogliosi di essere l’unico gruppo che ha votato contro (“24068” si è astenuto) al “Bilancio di previsione 2020/22″, che conferma l’idea di città leghista che noi fortemente contrastiamo proponendo in alternativa una città ecocompatibile, partecipata, inclusiva e multietnica”.

Marco Sironi (Consigliere Comunale di Sinistra per un’ALTRA Seriate).