Acerbo (PRC-SE): Minacce di morte a compagno di Rifondazione di Como

COMUNICATO STAMPA
 

 

Acerbo (PRC-SE): Minacce di morte a compagno di Rifondazione di Como

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, dichiara:

«Non c’è da scherzare sulle minacce di morte e le intimidazioni di cui è stato oggetto in questi giorni il compagno Fabrizio Baggi della segreteria regionale lombarda di Rifondazione Comunista.
Fabrizio è un attivista della Como antirazzista e antifascista e dell’Osservatorio democratico sulle nuove destre che ha già subito azioni intimidatorie (telefonate minatorie, consigli di “prudenza” su siti neofascisti, gomme tagliate, ecc.).
Non c’è da scherzare perchè neonazisti e neofascisti in questo paese stanno dimostrando una crescente aggressività e violenza che si fa finta di non vedere.
E esponenti dell’estrema destra – poi presentati come matti o balordi o teppisti – si sono resi protagonisti persino di omicidi e tentate stragi.
In questo clima certi messaggi su facebook non vanno sottovalutati.
Como tra l’altro è già stata al centro delle cronache nazionali qualche mese fa per un’azione di intimidazione nei confronti di cittadine/i della rete antirazzista costretti a subire la lettura di un delirante proclama neofascista e xenofobo.
Massima solidarietà da tutta Rifondazione Comunista a Fabrizio.
Invitiamo chi deve garantire la convivenza civile, la sicurezza dei cittadini e l’esercizio dei diritti sanciti dalla Costituzione a vigilare con la dovuta attenzione.
Nessun cittadino deve sentirsi in pericolo in una democrazia».

24 settembre 2018