RIFONDAZIONE: NO AI LICENZIAMENTI COLLETTIVI, SOSTENIAMO CONCRETAMENTE LA LOTTA DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI DELLA GIANETTI.

RIFONDAZIONE: NO AI LICENZIAMENTI COLLETTIVI, SOSTENIAMO CONCRETAMENTE LA LOTTA DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI DELLA GIANETTI.

La Gianetti Fad Wheel, azienda di lavorazione metalli di Ceriano Laghetto (MB), nella giornata del 3 luglio, ha annunciato la chiusura dello stabilimento e il conseguente licenziamento collettivo di 152 lavoratrici e lavoratori comunicando il tutto via mail.

È un primo grave segnale del clima creatosi in conseguenza della scellerata decisione del Governo di “sbloccare” i licenziamenti ed a nulla è servito il cosiddetto avviso comune con cui governo, Confindustria e sindacati si sono impegnati a “raccomandare l’utilizzo degli ammortizzatori sociali” riportato nell’inusuale “ presa d’atto” del del 1 luglio 2021.

In un paese che ha 6 milioni di disoccupati reali è gravissima la scelta di lasciare mano libera al mercato su un tema importante come l’occupazione, soprattutto alla luce del fatto che forti di questa possibilità le imprese coglieranno l’occasione per “liberarsi” di lavoratori stabili per ricorrere ad assunzioni di precari.

Non abbiamo grandi aspettative sul versante governativo considerato l’orientamento neoliberista di tutte le forze politiche interne all’ esecutivo e crediamo che solo la mobilitazione renda possibile, attraverso la costruzione di opposizione politica e sociale e Draghi ed alle sue scelte, un intervento concreto su questo piano.  

Auspichiamo pertanto la ripresa delle lotte e degli scioperi a livello generale indispensabili per cambiare di segno alle devastanti politiche industriali e sociali governative.

Rifondazione Comunista da sempre con chi lotta esprime la massima solidarietà vicinanza alle lavoratrici e ai lavoratori della Gianetti Fad Wheel in lotta per la difesa del lavoro e della dignità e conferma, come in altre occasioni, il massimo supporto concreto a tutte le istanze.

Antonello Patta, responsabile nazionale lavoro

Fabrizio Baggi, segretario regionale Lombardia

Angelo Spada, segretario provinciale Monza e Brianza

Partito della Rifondazione Comunista / Sinistra Europea