BAGGI/CAPELLI (PRC-SE): “Gallera, procura i vaccini antinfluenzali o vattene”.

BAGGI/CAPELLI (PRC-SE): “Gallera, procura i vaccini antinfluenzali o vattene”.

Mentre i contagi del coronavirus aumentano in tutto il paese e la Lombardia è una delle Regioni più in pericolo si scopre che Regione Lombardia non è in grado di fornire dosi sufficienti  di vaccino antinfluenzale, che da tutti gli esperti è considerato necessario per bambini , anziani ,persone fragili , operatori sanitari e scolastici Il vaccino infatti, bloccando l’influenza stagionale diminuirebbe l’insorgenza di sintomi che all’inizio si possono sovrapporre e confondere con quelli del Covid 19 e comporterebbero isolamento, tamponi, e comunque un lavoro di assistenza sanitaria che sarebbe meglio evitare per concentrarsi sul fronteggiamento del  Covid 19.

I particolari e le implicite giustificazioni tecniche della ARIA, l’agenzia regionale per l’innovazione e gli acquisti, rendono ancora più grave il quadro che porta a prevedere la impossibilità di avere i vaccini sufficienti nelle date stabilite che non sono casuali, ma relative al momento in cui ritorna a diffondersi l’influenza.

Il Ministero della salute ha indicato che la campagna antinfluenzale doveva iniziare ad ottobre. Apprendiamo che le gare sono state nove, con le 4 andate a buon fine sono stati acquisiti 430 mila vaccini per bambini e 1milione 868mila per adulti. Solo gli anziani sopra i 60 anni sono 2 milioni e 200mila. Mancano almeno 1 milione e mezzo di dosi. Ma l’ultima gara non è stata aggiudicata perché il prezzo offerto dalla Regione era troppo basso rispetto all’unica concorrente, un’azienda cinese, la Life ‘On.

Tutti questi particolari inchiodano Gallera ai suoi errori, alla sua irresponsabilità, alla sua incapacità . Ci si doveva muovere molto prima, senza cercare di risparmiare sulla salute dei cittadini.

Rimane sempre più motivata la nostra richiesta al Governo di Commissariare la Sanità Lombarda, di liberarci da Gallera e da una gestione della sanità che ha portato la Lombardia al disastro sanitario.

Non vogliamo che si ripeta. Sono in gioco le vite e il benessere dei cittadini e delle cittadine.

Milano, 05/10/2020

Fabrizio Baggi Segretario Regionale Lombardia  

Giovanna Capelli Responsabile Sanità Lombardia

Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea