RIFONDAZIONE: SOSTENIAMO LA LEGGE LOMBARDA CONTRO L’OMOLESBOBITRANSFOBIA

RIFONDAZIONE: SOSTENIAMO LA LEGGE LOMBARDA CONTRO L’OMOLESBOBITRANSFOBIA

Il Partito della Rifondazione Comunista/Sinistra Europea della Lombardia sostiene convintamente la volontà delle decine di associazioni lgbtqia+ che hanno consegnato, su pungolo di all out, al presidente del consiglio regionale Alessandro Fermi migliaia di firme a sostegno del pdl Nanni. Ben nove regioni italiane hanno già legiferato in materia.

Sarebbe ora di recuperare e di colmare il gap. La Lombardia fino ad ora è stata locomotiva economica ma non locomotiva dei diritti civili. Noi vogliamo che si inverta la rotta. Noi vogliamo che le persone lgbtqia+ si sentano maggiormente a casa loro anche qui in Lombardia, ragion per cui sosteniamo lo sforzo e l’impegno di queste belle realtà della società civile lombarda. Nel testo di legge non ci sono impianti sanzionatori e giuridici ma esiste un meccanismo di soft low per incentivare soggetti pubblici e privati verso forme di coinvolgimento e uguaglianza pieni.

In questa legge c’è soprattutto una sterzata nella direzione del combattere, a livello culturale, forme di discriminazione, intolleranza e odio verso ogni forma di minoranza sessuale, che si tratti di orientamento sessuale o identità di genere. Il testo in questione è ulteriormente perfettibile.

C’è moltissimo di buono tuttavia e noi vogliamo che non resti sulla carta ma si traduca nella realtà. Che diventi costituzione materiale. Detto ciò inchiodiamo il consiglio regionale alle sue responsabilità e gli diciamo di agire ora, che è tempo, già da tanto tempo.

Milano, 12/05/2022

Fabrizio Baggi, Segretario regionale

Daria Fratus, Responsabile regionale politiche LGBT+ e diritti civili

Partito della Rifondazione Comunista / Sinistra Europea Lombardia

clicca quì e firma