Ciao Lidia, che la terra ti sia lieve

In questa giornata triste in cui piangiamo la scomparsa di Gino Strada, ci ha lasciato anche la compagna Lidia Cevenini.

Lidia era comunista da sempre, moglie dell’avvocato Salvatore Leca, partigiano e pubblico ministero durante i processi contro i fascisti nel 1945. Militante del Partito Comunista Italiano, nel 1991 aderisce a Rifondazione Comunista contribuendo a radicare la presenza del partito nella zona dell’Olgiatese. Contemporaneamente è attiva nell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba e nell’Anpi.

Comunista critica e a volte scomoda, non conosceva vie accomodanti, le sue posizioni argute e taglienti dimostravano in realtà una tenacia e un modo di essere comunisti che rasentava l’inflessibilità. Sentiremo la tua mancanza cara compagna, perché ogni tuo intervento era sempre motivo di riflessione. Come la sentiranno i tanti gatti e cani che tanto amavi e ti riempivano la vita.

Che la terra ti sia lieve cara compagna!

La Segreteria provinciale del PRC/SE Como