SINISTRA EUROPEA: IL VERGOGNOSO “PATTO SU MIGRAZIONE E ASILO” PROPOSTO DAL CONSIGLIO EUROPEO

SINISTRA EUROPEA:IL VERGOGNOSO “PATTO SU MIGRAZIONE E ASILO” PROPOSTO DAL CONSIGLIO EUROPEO

Il Partito della Sinistra Europea rileva con grande disappunto che la politica dell’Unione Europea su rifugiati e migranti (recentemente presentata attraverso la proposta del Consiglio Europeo) per un “Patto su immigrazione e asilo in sostituzione dei Trattati di Dublino, mina ogni possibile tentativo di rafforzare la solidarietà, la democrazia e la coesione sociale tra i suoi Stati membri.

Il Patto è il risultato di procedure che – escludendo qualsiasi dialogo istituzionale e sociale sostanziale – premia la logica della chiusura delle frontiere e cerca di circoscrivere l’obbligo degli Stati membri europei a rafforzare semplicemente finanziariamente e militarmente i confini e le porte naturali del Paese Europa. È assolutamente certo che si moltiplicheranno gli episodi di respingimento, di annegamento in mare, di “sparizioni” di persone trovate sul suolo europeo, mentre sono già lesi ii diritti umani e i già fragili i principi del diritto internazionale e delle dichiarazioni di giustizia delle Nazioni Unite saranno violate più facilmente.

La deliberata ambiguità nella concessione dello status di rifugiato, le grandi difficoltà nel concedere asilo e la qualificazione della maggioranza delle persone come “ospiti temporanei nelle strutture di confine” fanno presagire un futuro da incubo.

Il patto proposto porta all’esistenza permanente di enormi campi chiusi per rifugiati e migranti nei paesi di ingresso (i vergognosi campi di Lampedusa, Moria e – il suo successore – Kara Tepe sono solo l’inizio).

Viene premiata la cultura della xenofobia, dell’incitamento all’odio e del razzismo, con la maggior parte dei paesi europei sul punto di essere “liberati” da ogni responsabilità per l’accoglienza, la cura e l’integrazione sociale dei rifugiati e migranti, mentre peggiorano le condizioni di vita e di lavoro di coloro che già risiedono nell’UE.

Il Partito della Sinistra Europea condanna fermamente queste strategie inaccettabili e invita i popoli dell’Europa, i movimenti sociali, i lavoratori e la gioventù europea a unirsi in continue iniziative politiche congiunte, in modo che questo piano, che minaccia il nucleo democrazia e valori e civiltà, non viene attuata.

Esecutivo del Partito della Sinistra Europea