Cassino: Ennesimo morto sul Lavoro: si fermi questa Strage!

In merito alla tragica morte di un lavoratore di 40 anni nello stabilimento della FCA di Cassino –  Antonello Patta – Responsabile nazionale Lavoro Prc/SE ha dichiarato quanto segue:

«La morte del 40enne Fabrizio  Pontecorvo nella FCA di Cassino è l’ennesimo atto della guerra dichiarata al lavoro e alle sue tutele in nome della massimizzazione dei profitti.

Oramai in Italia è diventato tragicamente normale morire mentre si lavora: un trafiletto su qualche giornale, spesso neanche, e poi tutto continua come prima.

Da anni non si interviene sulla cronica mancanza di ispettori del lavoro lasciando colpevolmente proliferare tutte le forme di lavoro nere non tutelato.

Gravissime le scelte del  precedente governo pentaleghista che per tagliare le tariffe Inail a carico delle  imprese ha sottratto 410 milioni alle risorse destinate ai piani d’investimento per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

L’attuale governo, promette discontinuità, ma non accenna minimamente a impegnarsi nella modifica  delle leggi che hanno deregolamentato totalmente il mercato del lavoro, eliminato tutele e diritti, aumentato ritmi e creato una giungla di figure professionali deboli che lavorano in condizioni inaccettabili.

Nell’esprimere la nostra vicinanza alla moglie, alle figlie, ai familiari, ai colleghi e agli amici di Fabrizio, sosteniamo lo sciopero di un giorno indetto per oggi dalle organizzazioni sindacali».

01/10/2019