BAGGI (PRC-SE): SOLIDARIETA’ ALL’AMICO E COMPAGNO PAOLO BERIZZI. SCIOGLIERE SUBITO LE ORGANIZZAZIONI NEOFASCISTE E NEONAZISTE

BAGGI (PRC-SE): SOLIDARIETA’ ALL’AMICO E COMPAGNO PAOLO BERIZZI. SCIOGLIERE SUBITO LE ORGANIZZAZIONI NEOFASCISTE E NEONAZISTE

Esprimo massima solidarietà e vicinanza mia di tutta Rifondazione Comunista della Lombardia all’amico e compagno Paolo Berizzi, giornalista d’inchiesta specializzato in questioni legate al neofascismo e per questo sotto scorta dal 2019, oggi di nuovo nel mirino dei fascisti di CasaPound.

Paolo Berizzi, che risulta essere l’unico giornalista europeo ad essere sotto scorta da tre anni proprio a causa delle minacce dei gruppi neofascisti, negli ultimi mesi è finito più volte sotto attacco della galassia di destra.

Sono dello scorso ottobre, ad esempio, le immagini dell’inchiesta di Fanpage sulla lobby nera a Milano in cui l’eurodeputato di Fratelli d’Italia Carlo Fidanza invita i camerati in posa per una foto a sorridere dicendo “Berizzi”.

Questa volta ad attaccare il reporter antifascista per eccellenza è stato Roberto Bussinello, avvocato penalista e dirigente di CasaPound Veneto che, lanciando la manifestazione del movimento del prossimo 28 maggio a Roma, ha pubblicato sui social il volantino del corteo con la scritta “Chi non partecipa è PBerizzi”.

Non è pensabile che chi svolge tale professione si schieri dalla parte di chi rimpiange il più oscuro ventennio della storia del nostro Paese. Businello venga subito radiato dall’albo.

Come Rifondazione Comunista stiamo dalla parte della Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza e, ancora una volta, chiediamo con forza l’immediato scioglimento di tutte le organizzazioni neofasciste e neonaziste.

Il fascismo non è un’opinione come le altre ma un crimine contro l’umanità.

Complici e solidali con Paolo Berizzi. Ora e sempre RESISTENZA!

Fabrizio Baggi, Segretario regionale Partito della Rifondazione Comunista – Lombardia