BRESCIA / Rifondazione Comunista dice NO alle manifestazioni neofasciste in città.

Sabato 17 novembre ci dovrebbe essere una manifestazione fascista nel cuore nostra città, là dove si intrecciano vite e percorsi d’integrazione e convivenza inusuali.

Dov’è il degrado?

Se non il ritorno a nefaste ideologie che hanno dimostrato tutto il loro carico di odio, pregiudizio, fino a scrivere le pagine più tragiche e drammatiche della nostra storia recente.

Questo governo e l’indifferenza dei più lasciano spazio, agibilità mediatica e politica a questi loschi figuri, che approfittando strumentalmente del disagio sociale, che attanaglia tutti/e, individua nel più debole il nemico.

Conosciamo questa strategia, abbiamo memoria. Non rimarremo inerti.

Non permettiamo il ripetersi di episodi di cinica provocazione, che può armare chi individua nel colore della pelle, nella diversa professione di fede o addirittura nel più fragile economicamente, la minaccia.

Ci sono troppi episodi che denunciano a livello nazionale e locale quanto sia pericoloso dare spazio a questi turpi personaggi, che sentono il sostegno di un clima politico alla deriva culturalmente e umanamente.

Non possiamo sottovalutare o addirittura fingere di non sapere, vedere. Questa strategia ci ha portato a un ritorno indietro nel tempo, facendo carta straccia dei valori della Ns. Costituzione, che ha radici nella solidarietà, nell’uguaglianza e nel rispetto delle differenze.

Una Costituzione scritta appunto dopo il disastro provocato da ideologie fasciste, xenofobe, razziste.

Ci “dovrebbe essere” ,appunto, una manifestazione fascista, noi non lo permetteremo!

No pasaran!

Brescia, 10 novembre 2018

Circolo Prc/SE  “Centro Storico”- Brescia e Federazione Provinciale Prc/SE Brescia