RIFONDAZIONE: SABATO 22 OTTOBRE SAREMO IN PIAZZA A COMO CON LA RETE COMO SENZA FRONTIERE PER DIRE NO AL CRIMINALE TACITO RINNOVO DEL MEMORANDUM ITALIA – LIBIA

Da anni denunciamo la scellerata politica di gestione delle frontiere europee (che a Como abbiamo, nostro malgrado, conosciuto molto bene nel corso dell’emergenza umanitaria dell’estate 2016) dove, i capitali possono circolare liberamente mentre alle persone non è concesso, con l’Italia che, ormai da cinque anni, si rende il mandante di morte, violenza e distruzione dei diritti umani attraverso il famigerato memorandum, accordo bilaterale firmato nel 2017 dall’allora Ministro dell’Interno Minniti (PD) e dall’allora Presidente del Consiglio Gentiloni (PD) che finanzia la costruzione dei centri di detenzione libici e l’acquisto e l’armamento delle motovedette con le quali vengono intercettate e catturate le persone migranti nel Mediterraneo al fine di essere riportare nell’inferno dal quale fuggivano.

A causa di questo accordo che assegna alla cosiddetta Guardia costiera libica il compito di “pattugliare le coste e le acque internazionali per impedire le partenze con ogni mezzo” nel solo 2021 almeno 20.000 persone sono state riportate nei lager libici dove, ormai in maniera documentata, sappiamo si pratichino regolarmente la tortura, la violenza e lo stupro, dopo essere state intercettate da motovedette fornite ed armate dal Governo italiano.

Questo accordo criminale verrà rinnovato tacitamente il prossimo 2 novembre ed è un fatto inaccettabile.

Contro questo scempio è in corso una mobilitazione internazionale alla quale partecipa la Rete delle “Città senza frontiere” di cui Rifondazione Comunista è parte.

Saremo quindi in Piazza con la Rete Como senza frontiere il prossimo 22 ottobre a Como in Via Cesare Cantù a partire dalle 10:30 per marciare per la Memoria dei nuovi desaparecidos e dire con forza NO al rinnovo del criminale memorandum Italia-Libia.

Milano, 17/10/2022

Fabrizio Baggi, Segretario regionale Lombardia

Pierluigi Tavecchio, Segretario provinciale Como

Partito della Rifondazione Comunista / Sinistra Europea

DI SEGUITO L’APPELLO DELLA RETE COMO SENZA FRONTIERE

NO al Memorandum Italia-Libia: il 22 ottobre presidio a Como!

Il Memorandum d’Intesa tra Italia e Libia scadrà nel febbraio 2023, ma sarà rinnovato automaticamente per altri tre anni se le autorità italiane non lo annulleranno entro il 2 novembre 2022.

Come denunciato da Amnesty International, questi accordi hanno condannato oltre 85.000 persone in 5 anni alla detenzione arbitraria, alla tortura, a trattamenti crudeli, inumani e degradanti, a stupri e violenze sessuali, ai lavori forzati e alla morte (a questo link).

Fino al 2 novembre proseguirà la mobilitazione nazionale per opporsi al rinnovo del memorandum. L’appuntamento a Como è sabato 22 ottobre alle 10:30 davanti al Liceo Volta, in via Cesare Cantù.

Per l’occasione la rete Como senza frontiere promuove la Marcia per i Nuovi desaparecidos: porteremo ancora una volta per le strade i volti delle vittime della Fortezza Europa.

Migrare per vivere, non per morire!

Qui l’evento Facebook