SANITA’ LOMBARDA: MARONI COME FORMIGONI! Il PRC LOMBARDIA ADERISCE AL PRESIDIO INDETTO DALLA “RETE LOMBARDA PER IL DIRITTO ALLA SALUTE” PER MARTEDÌ 14 ALLE ORE 10 DAVANTI ALLA SEDE DEL CONSIGLIO REGIONALE.

COMUNICATO STAMPA

La tanto declamata riforma della sanità lombarda ricalca sostanzialmente le linee del modello Formigoni peggiorando la risposta al bisogno di salute dei cittadini.
Si mantengono le forme di finanziamento che anziché promuovere la salute attraverso la prevenzione incentivano le prestazioni a tutto vantaggio della sanità privata.
I ticket continuano a vessare i cittadini già tartassati e insieme ai tempi d’attesa li spingono verso la sanità privata intra o extramoenia.
Non si assumono impegni sull’assunzione di personale indispensabile per la salvaguardia e la qualità dei servizi e per frenare il decadimento della sanità pubblica.
Le proposte organizzative sui servizi e strutture territoriali, presentate come fiore all’occhiello della riforma Maroni, sono rinviate al futuro.
Siamo ancora di fronte a un modello di Servizio sanitario verticistico e aziendalistico che esclude la democrazia e la partecipazione: il territorio, le amministrazioni e i cittadini continuano a essere esclusi da programmazione, controllo e verifica sull’adeguatezza del servizio.
Per questi motivi aderiamo al PRESIDIO indetto dalla RETE LOMBARDA PER IL DIRITTO ALLA SALUTE in occasione della discussione in Consiglio Regionale del progetto di legge 228 “Evoluzione del Sistema Socio-Sanitario Lombardo” – Modifiche alla legge regionale 30 dicembre 2009, n.33..

IL PRESIDIO SI SVOLGERÀ DALLE ORE 10 DI MARTEDÌ 14 LUGLIO IN VIA FABIO FILZI 22 DAVANTI ALLA SEDE DEL CONSIGLIO REGIONALE. PARTECIPATE NUMEROSI!
La SEGRETERIA REGIONALE DEL PRC.