RIFONDAZIONE: 17 MAGGIO 2022, LA GIORNATA MONDIALE CONTRO L’OMOLESBOBITRANSFOBIA DIVENTA MAGGIORENNE

RIFONDAZIONE: 17 MAGGIO 2022, LA GIORNATA MONDIALE CONTRO L’OMOLESBOBITRANSFOBIA DIVENTA MAGGIORENNE

Ricorre oggi 17 maggio la giornata mondiale contro l’omolesbobitransfobia e ogni altra discriminazione fondata sull’orientamento sessuale e l’identità di genere.

Il 17 maggio del 1990 si smise, finalmente, di considerare l’omosessualità un disturbo mentale. La prima giornata mondiale fu poi proclamata nel 2004. Quest’anno diventa dunque maggiorenne.

Con l’auspicio che diventi alla buon’ora maggiorenne a tutti gli effetti, giuridici, politici, sociali tutta la comunità lgbtquia+.

Il Partito della Rifondazione Comunista della Lombardia si stringe in un abbraccio simbolico a questa comunità in cammino verso la “terra promessa” della vera emancipazione. A casa, a scuola, nei luoghi di lavoro ed in tutti gli ambiti in cui si esplica l’espressione e lo sviluppo di ogni persona umana.

La Rifondazione Comunista lo fa con classe e lo fa da una prospettiva di classe di ribaltamento delle gerarchie esistenti e del ristabilimento di un equo rapporto di forze.

Basta, odio, basta violenza e basta ignoranza. È ora per il mondo di ballare un’altra danza.

Buon 17 maggio allora, col pugno chiuso che stringe a sé un fiore e un arcobaleno. Che stringe a sé con dolcezza la vita vera.

Fabrizio Baggi, segretario regionale

Daria Fratus, responsabile politiche LGBT+ e diritti civili

Partito della Rifondazione Comunista / Sinistra Europea – Lombardia