Solidarietà dall’euro deputata Eleonora Forenza a Gino Marchitelli e al Circolo Lenin del PRC di San Giuliano Milanese (MI).

Eleonora Forenza, parlamentare europea, capodelegazione Altra Europa, gruppo Gue/Ngl ha dichiarato:

«Esprimo tutta la mia solidarietà a Gino. È stato violato il suo diritto alla privacy perché in qualche modo aleggiasse intorno a lui lo stigma dell’accusa di reato. Ha ricevuto la notifica di una querela dal sindaco di San Giuliano in una maniera chiaramente intimidatoria e lesiva dei suoi diritti, essendo stata questa consegnata, in sua assenza, a ben tre suoi condomini.Sono consapevole delle dinamiche repressive che molti nostri/e compagni/e e amici/che si trovano a fronteggiare ovunque quando costruiscono conflitto e si oppongono allo stato di cose esistenti. La repressione del dissenso continua a colpire, che al governo ci sia il centrosinistra o il governo Salvini-Di Maio. Si tenta di far tacere con ogni mezzo chi si batte per costruire uno spazio politico e sociale in cui ci si sostenga con la solidarietà e la lotta, per porre fine tanto alle politiche neoliberiste tanto a quelle securitarie e razziste, ugualmente filopadronali e liberiste. Si arriva a mettere in mora diritti che sembravano consolidati, risultato di grandi stagioni di lotte.  Quanto accaduto a Gino è un fatto gravissimo, perché il diritto alla privacy è fortemente connesso alla fruizione della libertà e dell’uguaglianza. Come diceva Stefano Rodotà: “senza una forte tutela delle informazioni che riguardano le persone, rischiano sempre più di essere discriminate per le loro opinioni, le loro credenze religiose e le loro condizioni di salute”.  Seguo con attenzione gli esiti del suo ricorso al Garante».

06/02/2019