BAGGI/CAPELLI (PRC-SE):Un contentino per coprire il fallimento della Sanità Lombarda

BAGGI/CAPELLI (PRC-SE):Un contentino per coprire il fallimento della Sanità Lombarda

Pare che Regione Lombardia risarcisca (non si sa come né quando) tutti coloro che avevano diritto alla vaccinazione antinfluenzale e che hanno dovuto ricorrere a strutture private e a pagamento a causa della incapacità ed imperizia della Regione a provvedere all’acquisto e alla distribuzione delle dosi necessarie di vaccini in tempo debito.

A partire dal fatto che intanto su questa mancanza hanno lucrato ampiamente gli ambulatori privati che comunque avevano canali di approvvigionamento più funzionanti, la Regione avrebbe dovuto requisire quei vaccini antinfluenzali e distribuirli secondo priorità e non secondo la ricchezza come di fatto è avvenuto. Per alcune e alcune non fare il vaccino mette in pericolo la vita.    

Il risarcimento non è tanto una ammissione di responsabilità quanto un contentino per coprire tutto ciò che oggi non è garantito dalla Sanità lombarda, a partire dalle prestazioni ambulatoriali e dalle liste d’attesa scandalose che dirottano oggettivamente i pazienti verso le strutture private.

La Sanità Lombarda va commissariata, la legge 23 va fatta decadere.

Milano, 03/12/2020

Fabrizio Baggi – Segretario Regionale Lombardia

Giovanna Capelli – Responsabile regionale sanità Lombardia

Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea