Liceo “Vittorio Veneto” di Milano imbrattato da manifesti neofascisti. Ferma condanna dei GC.

COMUNICATO STAMPA

Liceo Vittorio Veneto Milano imbrattato da manifesti neofascisti / Gabriele Belloli (Giovani Comunisti/e Milano): «Condanniamo questo grave atto vandalico e proviamo grande sgomento dal fatto che le istituzioni permettano alle organizzazioni neofasciste di agire indisturbate».

Dichiarazione di Gabriele Belloli – coordinatore provinciale Giovani Comunisti/e Milano in merito ai gravi fatti di vandalismo neofascista che hanno interessato il Liceo Scientifico Vittorio Veneto di Milano.

«I/Le Giovani Comunisti/e Milano si associano ai ragazzi del collettivo Roberto Franceschi Vittorio Veneto, e a tutti gli studenti, nel condannare l’atto vandalico di matrice neofascista avvenuto nel liceo scientifico Vittorio Veneto a Milano.

Ci si trova sgomentati dal fatto che le istituzioni permettano a queste organizzazioni di agire indisturbate come la consueta, ormai, commemorazione in ricordo del fascista Sergio Ramelli ogni 29 aprile invece di essere messe fuori legge come recita la Costituzione».

Milano, 02/05/2018