Elezioni europee, Acerbo (Prc): «Invitiamo De Magistris a non gettare la spugna, l’unità è un valore e bisogna insistere».

Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione Comunista- Sinistra Europea, dichiara:

«Abbiamo condiviso con il sindaco di Napoli Luigi De Magistris l’impegno per la presentazione di una lista unitaria alle prossime elezioni europee e l’obiettivo di creare un fronte popolare democratico ampio che si collochi in Europa in alternativa al neoliberismo e ai nazionalismi, alle politiche di austerità e al diffondersi di razzismo e xenofobia. E dunque in Italia in opposizione al governo gialloverde egemonizzato da Salvini ma in netta rottura anche con le politiche dei governi che lo hanno preceduto e con il PD che continua a difenderle. Non abbiamo cambiato idea. Non siamo tra quelli che hanno praticato il settarismo né abbiamo posto veti. Riteniamo l’unità un valore e un dovere a cui sono chiamate tutte le forze antifasciste e antirazziste che si battono per l’attuazione della Costituzione.

Prendiamo atto con Luigi De Magistris che non si sono create le auspicate convergenze unitarie ma lo invitiamo a non gettare la spugna e a non rinunciare al suo impegno per la costruzione di una coalizione popolare che veda insieme formazioni della sinistra antiliberista, esperienze municipaliste a partire da quella di Napoli, soggettività di movimento, civiche, antifasciste, antirazziste, femministe, ambientaliste, pacifiste.

Torniamo a invitare tutti i soggetti politici coinvolti a praticare con umiltà la strada dell’unità. Il tempo a disposizione è poco per un processo che coinvolga territori e movimenti. Di fronte alla drammaticità della crisi sociale e democratica in Italia e in Europa abbiamo il dovere di costruire un’alternativa».

20 febbraio 2019