“L’arroganza del potere : declassato il reparto di medicina neonatale di Rho”.

“L’arroganza del potere : declassato il reparto di medicina neonatale di Rho”. di Giovanna Capelli Come una inesorabile mannaia la delibera della Giunta regionale lombarda del giorno 11 novembre declassa il reparto di Terapia Intensiva Neonatale a semplice reparto di patologia Neo natale. Un un potere ottuso e vorace decide contro le mobilitazioni di un territorio vasto (più di 10.000 … Leggi

PRC BRESCIA: SPORTELLO DI ASCOLTO ED AIUTO ALL’ACCESSO DEMOCRATICO AI SERVIZI SANITARI.

Dall’ 11/3/19 verra’ aperto nella sede del PRC/SE di Brescia uno sportello di ascolto ed aiuto all’accesso dei servizi sanitari Lo sportello si occupera’ di aiutare i pazienti ed i cittadini in difficolta’ alle prese con i seguenti problemi burocratico/sanitari: liste d’attesa, dimissioni selvagge, inserimento in RSA con particolare riferimento al pagamento rette e liste di accesso, cronicita’ e nuova … Leggi

SANITA’ LOMBARDA: NUOVA LEGGE VECCHI PRINCIPI

Il 13 ottobre scorso è stato arrestato il vice presidente della Regione Lombardia Mario Mantovani insieme all’assessore al Bilancio e ad altri funzionari della regione. Solo un mese prima Mantovani era l’assessore alla sanità e la sanità è stata l’oggetto del suo arresto per corruzione e concussione. L’11 agosto scorso, nel pieno dei suoi poteri è uscita la Legge regionale n. 23 “Evoluzione del sistema sociosanitario lombardo: modifiche al Titolo I e al Titolo II della legge regionale 30 dicembre 2009, n. 33 (Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità)”. Ci chiediamo quale può essere il senso di questa “nuova riforma” al seguito di questi nuovi arresti. Non è possibile ritenere che sia astratta dalla situazione concreta che si riallaccia a quella vecchia e ben nota che abbiamo assito nel recente passato quando era presidente della regione Roberto Formigoni. Pensavamo, così ci hanno fatto credere, che il sistema corruttivo in sanità fosse finito con il cambio della Giunta, ma così non è stato. Quale credibilità può avere una legge che è espressione, anche, e non solo, di questo sistema. Non possiamo non tenerne conto. Leggi

Maroni mantieni le promesse: basta propaganda, basta ticket, stop lunghi tempi d’attesa!

“Mesi e mesi per una visita medica, per un’analisi, per un esame di laboratorio: sarà per questo che ci chiamano pazienti! Non è una battuta ma la triste realtà conseguenza delle liste d’attesa che diventano sempre più lunghe recando disagi insopportabili ai cittadini e spingendo quelli che possono pagare o non possono aspettare verso il privato.” Leggi