BAGGI/CAPELLI (PRC-SE): PER FONTANA E CONTE L’ORA DELLA VERITA’

BAGGI/CAPELLI (PRC-SE): PER FONTANA E CONTE L’ORA DELLA VERITA’ 1840 contagi in Lombardia e 7332 in Italia. Ma Conte e Fontana davanti a questo sviluppo esponenziale del contagio procedono coi loro quotidiani proclami e le loro misure inadeguate.  Il proverbio popolare dice “lacrime di coccodrillo”.Invece a chi governa la Lombardia e l’Italia mancano anche le lacrime dopo il primo disastro … Leggi

PATTA/BAGGI/CAPELLI (PRC-SE): SANITA’ LOMBARDA: LA PRECARIETÀ COME SISTEMA.

PATTA/BAGGI/CAPELLI (PRC-SE): SANITA’ LOMBARDA: LA PRECARIETÀ COME SISTEMA. La Giunta Lombarda leghista non ha imparato nulla dalla tragedia che ha travolto la Lombardia attraverso il covid19. Sembrava fosse ormai chiaro a tutti la assoluta necessità di potenziare la sanità pubblica strutturandola attraverso organici stabili di livello europeo e lavoro di qualità e invece no, in Lombardia è prassi consolidata anche … Leggi

BAGGI / CAPELLI (PRC-SE): ANCORA AFFARI AL POSTO DELLA SALUTE PUBBLICA, LOMBARDIA, UNICA REGIONE CHE SI AFFIDA AI PRIVATI PER IL CONTROLLO AEROPORTUALE.

BAGGI / CAPELLI (PRC-SE): ANCORA AFFARI AL POSTO DELLA SALUTE PUBBLICA, LOMBARDIA, UNICA REGIONE CHE SI AFFIDA AI PRIVATI PER IL CONTROLLO AEROPORTUALE. È scandaloso l’affidamento al Gruppo San Donato da parte di Gallera della partita dei tamponi gratuiti pagati dal SSN a chi rientra in aereo da Spagna, Croazia, Malta, Grecia. Oltre che essere in grande ritardo nell’allestire il … Leggi

MARONI NOMINATO NEL CDA DELLE CLINICHE ZUCCHI DEL GRUPPO DI SAN DONATO – PATTA/CAPELLI (PRC): “SCELTA CHE OFFENDE LE CITTADINE E I CITTADINI LOMBARDI”.

MARONI NOMINATO NEL CDA DELLE CLINICHE ZUCCHI DEL GRUPPO DI SAN DONATO – PATTA/CAPELLI (PRC): “SCELTA CHE OFFENDE LE CITTADINE E I CITTADINI LOMBARDI”. Pensavamo fosse uno scherzo di cattivo gusto la notizia della nomina nel Consiglio di amministrazione delle cliniche Zucchi del gruppo di San Donato di Roberto Maroni, già presidente della passata giunta regionale. Invece fra le otto … Leggi

LA SANITÀ NON È UNA MERCE, VIA IL MODELLO LOMBARDO, HA GIÀ FATTO TROPPI DISASTRI!

LA SANITÀ NON È UNA MERCE, VIA IL MODELLO LOMBARDO, HA GIÀ FATTO TROPPI DISASTRI! Sta crescendo in Lombardia la denuncia e la mobilitazione contro la vergognosa gestione della Sanità Lombarda ai tempi del Covid 19. Giustamente ci si rivolge alla magistratura per fare giustizia e per appurare la verità sulla mancata zona rossa di Alzano e Nembro, sui morti … Leggi

“PER LA SANITA’ PUBBLICA”- 4/06 diretta facebook

“PER LA SANITA’ PUBBLICA” – La seconda diretta facebook nazionale del Partito della Rifondazione Comunista nell’ambito della campagna nazionale:“PER IL REDDITO ALLE PERSONE, LA SANITA’ E L’ISTRUZIONE PUBBLICHE”. Interverranno: • VITTORIO AGNOLETTO – medico, professore a contratto dell’Università Statale di Milano• LORETTA MUSSI – medico• PAOLO FERRERO – vicepresidente del Partito della Sinistra Europea• ROSA RINALDI – segreteria nazionale Rifondazione Comunista La … Leggi

PATTA/CAPELLI (PRC): TAMPONI IN LOMBARDIA – GLI AFFARI PRIMA DELLA SALUTE.

PATTA/CAPELLI (PRC): TAMPONI IN LOMBARDIA – GLI AFFARI PRIMA DELLA SALUTE. Il modello sanitario lombardo e una gestione incapace e irresponsabile sono all’origine della strage di morti, il triplo della media nazionale, dell’alto numero di contagi e ricoveri registrati durante la pandemia da covid 19. Un sistema sanitario, quello lombardo, aziendalizzato e privatizzato, accentrato nelle strutture ospedaliere, nel completo abbandono … Leggi

ACERBO/PATTA/CAPELLI (PRC-SE): IRRESPONSABILE FASE 2: ALMENO COMMISSARIATE LA REGIONE LOMBARDIA

ACERBO/PATTA/CAPELLI (PRC-SE): IRRESPONSABILE FASE 2: ALMENO COMMISSARIATE LA REGIONE LOMBARDIA. Il governo si avvia a dichiarare l’inizio della fase 2, la spinta alla ripresa delle attività economiche e produttive monta ogni giorno di più sotto le pressioni del mondo economico e imprenditoriale, di partiti e presidenti di Regione. Tra questi incredibilmente si distingue Fontana il presidente della Regione, la Lombardia, … Leggi

GUARDIA DI FINANZA NEGLI UFFICI DELL’ASSESSORATO ALLA SANITA’ DELLA REGIONE LOMBARDIA. PATTA/CAPELLI (PRC-SE): ”COMMISSARIAMENTO SUBITO”.

GUARDIA DI FINANZA NEGLI UFFICI DELL’ASSESSORATO ALLA SANITA’ DELLA REGIONE LOMBARDIA. PATTA/CAPELLI (PRC-SE): ”COMMISSARIAMENTO SUBITO”. Apprendiamo ora che è in corso una perquisizione della GDF negli uffici dell’assessorato alla sanità della Regione Lombardia. Sotto tiro degli investigatori l’irresponsabile e purtroppo tragica scelta da noi denunciata diverse settimane fa: lo smistamento dei malati di coronavirus dimessi dagli ospedali in difficoltà nel … Leggi

PATTA / CAPELLI (PRC-SE) MORTI IN LOMBARDIA – IL TRAGICO CAPOLINEA DELL’ECCELLENZA LOMBARDA.

PATTA / CAPELLI (PRC-SE): MORTI IN LOMBARDIA – IL TRAGICO CAPOLINEA DELL’ECCELLENZA LOMBARDA. Nel mondo la percentuale dei morti sul totale dei contagiati è del 5,6%,in Spagna del 10% in Italia del 12%, in Lombardia del 22%. Il dato lombardo innalza la percentuale nazionale che, dipendesse da altre regioni, come la Toscana al 6%, sarebbe significativamente più bassa, nella media … Leggi

BASTA ARRICCHIRE LA SANITA’ PRIVATA ! E’ ORA DI CAMBIARE MUSICA!

BASTA ARRICCHIRE LA SANITA’ PRIVATA ! E’ ORA DI CAMBIARE MUSICA! In una situazione così’ difficile per la #sanità pubblica, davanti al #lavoro incessante e generoso del personale del #ServizioSanitario pubblico, che rischia la propria vita , diventa insopportabile che qualcuno voglia ancora lucrare a spese di chi si deve curare e degli interessi di tutti e tutte.Per essere più chiari : 1) Le visite in … Leggi

“L’arroganza del potere : declassato il reparto di medicina neonatale di Rho”.

“L’arroganza del potere : declassato il reparto di medicina neonatale di Rho”. di Giovanna Capelli Come una inesorabile mannaia la delibera della Giunta regionale lombarda del giorno 11 novembre declassa il reparto di Terapia Intensiva Neonatale a semplice reparto di patologia Neo natale. Un un potere ottuso e vorace decide contro le mobilitazioni di un territorio vasto (più di 10.000 … Leggi

PRC BRESCIA: SPORTELLO DI ASCOLTO ED AIUTO ALL’ACCESSO DEMOCRATICO AI SERVIZI SANITARI.

Dall’ 11/3/19 verra’ aperto nella sede del PRC/SE di Brescia uno sportello di ascolto ed aiuto all’accesso dei servizi sanitari Lo sportello si occupera’ di aiutare i pazienti ed i cittadini in difficolta’ alle prese con i seguenti problemi burocratico/sanitari: liste d’attesa, dimissioni selvagge, inserimento in RSA con particolare riferimento al pagamento rette e liste di accesso, cronicita’ e nuova … Leggi

SANITA’ LOMBARDA: NUOVA LEGGE VECCHI PRINCIPI

Il 13 ottobre scorso è stato arrestato il vice presidente della Regione Lombardia Mario Mantovani insieme all’assessore al Bilancio e ad altri funzionari della regione. Solo un mese prima Mantovani era l’assessore alla sanità e la sanità è stata l’oggetto del suo arresto per corruzione e concussione. L’11 agosto scorso, nel pieno dei suoi poteri è uscita la Legge regionale n. 23 “Evoluzione del sistema sociosanitario lombardo: modifiche al Titolo I e al Titolo II della legge regionale 30 dicembre 2009, n. 33 (Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità)”. Ci chiediamo quale può essere il senso di questa “nuova riforma” al seguito di questi nuovi arresti. Non è possibile ritenere che sia astratta dalla situazione concreta che si riallaccia a quella vecchia e ben nota che abbiamo assito nel recente passato quando era presidente della regione Roberto Formigoni. Pensavamo, così ci hanno fatto credere, che il sistema corruttivo in sanità fosse finito con il cambio della Giunta, ma così non è stato. Quale credibilità può avere una legge che è espressione, anche, e non solo, di questo sistema. Non possiamo non tenerne conto. Leggi

Maroni mantieni le promesse: basta propaganda, basta ticket, stop lunghi tempi d’attesa!

“Mesi e mesi per una visita medica, per un’analisi, per un esame di laboratorio: sarà per questo che ci chiamano pazienti! Non è una battuta ma la triste realtà conseguenza delle liste d’attesa che diventano sempre più lunghe recando disagi insopportabili ai cittadini e spingendo quelli che possono pagare o non possono aspettare verso il privato.” Leggi