LA STAZIONE DI PORTA GENOVA SARA’ SMANTELLATA. E MARONI RESTA A GUARDARE! di Roberto Guarchi e Alessio Galli.

Il Comune di Milano ha recentemente deciso di dare il via ad un intervento di cosiddetta “riqualificazione” dell’area attualmente occupata dalla stazione di Porta Genova, intervento che porterà alla chiusura di questo spazio.
Critichiamo con forza questa decisione, che penalizza fortemente i pendolari della linea ferroviaria Mortara-Milano.
Allo stesso tempo, ci chiediamo quali iniziative intende assumere la Regione Lombardia per garantire ai pendolari di Vigevano e del territorio lomellino un servizio ferroviario verso Milano efficiente e adeguato anche nei tempi di percorrenza alle necessità di chi viaggia quotidianamente, oltre che nella qualità dei treni e della manutenzione.
Il Governatore Maroni, invece di spendere i soldi della collettività pensando di asfaltare tutto il territorio (come ha previsto con il recente Programma Regionale della Mobilità e dei Trasporti), si impegni pubblicamente a trovare una soluzione a questo grave problema e a mettere a disposizione le risorse necessarie per impedire che Vigevano sia ancora più penalizzata dalla sua politica per le infrastrutture che devasta l’ambiente e non tiene conto delle vere esigenze dei lombardi.
Negli ultimi anni si è fatto tanto parlare dell’adesione di Vigevano alla Città Metropolitana di Milano, ma come dimostrano i fatti oggi non siamo per niente considerati dal capoluogo di regione, mentre la giunta comunale guidata dalla Lega Nord fa finta di nulla e non alza la voce nei confronti del Pirellone.
Occorre invece costruire in città e nell’intera Lomellina un’ampia mobilitazione dei singoli e di tutte le forze disponibili ad impegnarsi per garantire il servizio di trasporto pubblico locale verso Milano e la possibilità di utilizzare poi comodamente la rete di trasporti interna di Milano.
L’obiettivo deve essere quello di evitare che la nostra zona, già oggi molto isolata dal resto della regione, finisca per essere del tutto messa “ai confini” della Lombardia con gravissimo danno per la collettività.
Roberto Guarchi 
Già candidato sindaco della lista “L’Altra Vigevano a Sinistra”

Alessio Galli 
Segretario del circolo di Vigevano “Hugo Chavez Frias” del Partito della Rifondazione Comunista