CARROZZA SOLO PER UOMINI

CARROZZA SOLO PER UOMINI

Dopo i fatti di aggressione e stupri avvenuti in Lombardia sui treni, ci verrebbe la voglia di suggerire a Trenord di istituire vagoni per soli uomini in modo da garantire viaggi in sicurezza.


Perché mai dovremmo rinchiuderci in uno spazio ristretto come se la responsabilità fosse nostra? Ancora una volta si ribalta il punto di vista: le donne diventano vittime e le vittime vengono isolate per “il loro bene”. 
Noi non abbiamo intenzione di avere paura la notte nelle nostre strade, sui treni, con i nostri corpi e le nostre vite.


Alla logica securitaria dei vagoni speciali noi rispondiamo con quelle che sono le nostre rivendicazioni da sempre, le uniche che possono costruire una società libera dalla violenza e dal patriarcato:
Noi vogliamo: 

– che sia rinnovato il piano nazionale antiviolenza, scaduto nel 2020;- che nella scuola pubblica si inseriscano in tutti i programmi scolastici percorsi di educazione alle differenze di genere;

– che si vigili – questo sì – negli ospedali pubblici, sulla violenza ostetrica e sugli obiettori di coscienza;- che si denunci che nei posti di lavoro il mobbing e le molestie sono esperienze quotidiane che riguardano il 70% delle lavoratrici;

– che ci si occupi dei Centri Antiviolenza;- che si vigili sui tribunali e sui commissariati di polizia;

– che chi diserta le Camere quando si deve discutere di violenza di genere (presenza di 8 deputati su 630) rimetta il proprio mandato.
Vogliamo risorse e diritti!

Vogliamo il pane, le rose, i treni!
La violenza maschile sulle donne e di genere è un problema strutturale: si chiama patriarcato!

#violezapatriarcale #noallecarrozzepersoledonne #Trenord #vogliamoilpaneleroseitreni
Gruppo Donne PRC/SE Milano